cattolicaCATTOLICA – La dove le colline incontrano il mare sorge la città di Cattolica. Grazie alla sua posizione geografica, un’ampia insenatura naturale al riparo dai forti venti e dalle correnti marine, con la sua spiaggia di sabbia finissima e chiara, larga in media cento metri, e la battigia con acque poco profonde protette dalle scogliere, la rendono una meta ideale per gli amanti del mare.

Cattolica è una cittadina dotata di luoghi per la cultura, per il divertimento e lo sport, di negozi per lo shopping, ricca di piazze, viali lastricati, passeggiate sul lungomare, chiese e musei.

Il “Teatro della Regina”, lo spettacolo esce dalle mura del teatro e propone grandi concerti ed eventi nella vasta Arena della Regina, capace di ospitare fino a 4.000 persone.

Cattolica è il punto di partenza ideale per escursioni verso borghi medievali e castelli ricchi di cultura, storia e tradizione.

L’Acquario di Cattolica
E’ il più grande dell’Adriatico, situato all’interno delle Navi, antica colonia marina degli anni ‘30.

Il parco divertimento per bambini da vivere con tutta la famiglia offre quattro diversi percorsi:

Il percorso blu : Mostra la storia del pianeta, la sua evoluzione biologica.

Il percorso giallo :  Un viaggio alla scoperta dei corsi d’acqua dolce e di tutte le creature che vi abitano.

Il percorso viola :  E’ un percorso interattivo, che permette di scoprire e ascoltare i suoni del mare.

Il Percorso Verde, è completamente dedicato alle famiglie di animali esotici, alle loro caratteristiche e curiosità.

Infine, la vera attrazione del Parco è costituita dalla grande vasca degli Squali: dai piccoli squali mediterranei agli imponenti squali toro sudafricani.

ENTROTERRA

LA FORTEZZA DI SAN LEO : fortezza-sanleoI Romani, consapevoli di tale straordinaria attitudine, costruirono una prima fortificazione sul culmine del monte. Durante il Medioevo, la fortezza venne aspramente contesa da Bizantini, Goti, Franchi e Longobardi. Tra il 961 e il 963 la fortezza assunse il ruolo di Capitale d’Italia.Nella seconda metà del Trecento, la fortezza venne espugnata dai Malatesti che si alternarono nel suo dominio ai Montefeltro sino alla metà del secolo successivo.Dopo il 1441 venne profondamente ristrutturate e modificate tutta la rocca e approntata alle nuove esigenze di guerra. La nuova forma, che ridisegnò completamente l’architettura del forte, vedeva i lati della rocca dotati di artiglieria e le vie d’accesso, defilate dalla traiettoria del fuoco nemico, erano protette da avamposti militari.

Dal 1631 la Fortezza venne adattata a carcere nelle cui anguste celle, ricavate dagli originari alloggi militari, furono imprigionati patrioti risorgimentali dei quali il più celebre fu Felice Orsini e liberi pensatori come il palermitano Cagliostro. Oggi la Rocca, è tornata al suo splendore architettonico che ne fa una delle più celebrate testimonianze di arte militare, in una cornice di storia e di arte tra le più belle d’Italia. Per conoscere  l’orario di apertura della Fortezza cliccare qui

castello-gradara01IL CASTELLO DI GRADARA : Il colle di Gradara, da sempre terra di confine tra Marche e Romagna, è dominato dalla maestosa Rocca circondata da un piccolo borgo medievale e da una doppia cinta muraria.

  • Luogo di piacevoli delizie fin dall’antichità, gli elementi vi sono tutti: una collina che domina la valle aperta sull’orizzonte del mare, una fitta boscaglia, un castello turrito e leggendario che risalta con il colore ocra dei mattoni sull’azzurro del cielo e il verde delle campagne intorno.
    Il castello ospitò le principali famiglie dell’epoca medievale e rinascimentale: Malatesta, Sforza, Borgia e Della Rovere, e fu teatro di grandi eventi storici e leggendari.

 

SAN MARINO : Infine, non ci si può dimenticare la Repubblica di San Marino, piccolissimo stato indipendente nel cuore dell’Italia a pochi chilometri da Rimini, in cui si possono visitare fortificazioni, chiese e musei o trascorrere qualche ora dedicandosi allo shopping per le vie del centro storico o nei numerosi centri commerciali. .